WWW.VICOLOSTRETTO.NET

Ciao marinaio...ora sei su questa spiaggia: benvenuto! Visita il Vicolo e passeggia insieme a noi.
Abbiamo molte storie da raccontarci. Librati in volo e segui il gabbiano.
E lascia che il vento corra, coronato di spuma.
(...e il vento soffiò, per l'intero giorno, portandosi via tutte le parole...)


New Thread
Reply
 
Print | Email Notification    
Author

L'inkazzautore - Gitano

Last Update: 1/3/2012 1:26 PM
2/8/2006 1:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,354
Registered in: 8/11/2004
Location: GENOVA
Age: 63
Gender: Male
Guardiano del faro

Sante Gaiardoni
Sono felice di questa sorprendente notizia di Gitano,se il film sara' all'altezza del libro rompera' le scatole a parecchi soloni del mondo musicale.Ma l'ultimo cd e' recente?Il libro ce l'ho,ma il cd m'interesserebbe,mando il mio indirizzo al signor Vs


"Aspettero'ancora qualche anno per sentirmi dire:sei grande!"
2/9/2006 3:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 869
Registered in: 10/3/2004
Gender: Male
Naufrago
Nanu nanu
Angela dei "Ricchi e Poveri" era la produttrice di Tania Tedesco. In televisione, una volta che erano entrambe ospiti, la presentava come la classica ragazza "acqua e sapone" e sosteneva che -se fosse stato altrimenti- non avrebbe dedicato il suo tempo a produrne i dischi.
La Brambati, nel periodo di Gitano e di Tania Tedesco, era da qualche tempo uscita dalla famosa polemica con Marina Occhiena e dai pettegolezzi causati dalla relazione del marito (tale Marcello Brocherel) con quest'ultima. Tanto era il suo potere che era riuscita a far fuori la Occhiena dai "Ricchi e Poveri" e a "Sanremo '81" era stata inaugurata la nuova formazione a trio Brambati/Sotgiu/Gatti.
Poi la Occhiena piombò a Sanremo e andò financo sul palcoscenico a cantare una versione di "Sarà perchè ti amo" a quattro voci, ma non arrivò in TV e pretese in cambio una ricca buonuscita. Con la quale, presumibilmente, finanziò una non molto fortunata carriera da solista...
Questo accadeva qualche anno prima che la Brambati producesse la Tedesco e che quest'ultima incontrasse Gitano. Invece, nello stesso periodo, la Brambati era legata (non so se lo sia ancora) con il noto manager Dino Vitola. Grazie ai buoni uffici del quale i "Ricchi e Poveri" hanno preso parte a un numero imprecisato benchè cospicuo di "Festival di Sanremo".
2/14/2006 9:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Notizie da Gitano
E' arrivata via e-mail la biografia. Per il resto, Gitano scrive:

"Ho spedito un cd e un 'libro' ad uno dei vostri, un certo Mussolin di Vicenza, credo che in queswti giorni gli arrivi il materiale, cosi potete prendere le foto o dal libro o dal cd per le recensioni

Ciao grazie da Gitano"


Chissà chi è 'stò Mussolin... [SM=x520505] [SM=x520499]

[Modificato da Tidus forever 14/02/2006 21.41]



--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
2/15/2006 1:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Ultime notizie da Gitano
E' arrivato il pacco con il libro, il cd e cartolina con dedica.
L'articolo sarà pubblicato nel fine settimana. Un sentito grazie a Gitano per la sua cortesia.





[SM=x520499]


--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
2/18/2006 8:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Sto ultimando l'articolo sulla base del materiale fornitomi da Gitano. Ho cominciato il libro e sono arrivato a metà: davvero interessantissimo e spontaneo! [SM=x520506]
Entro stasera o al massimo domani mattina la pubblicazione.

[SM=x520499]


--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
2/19/2006 8:30 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,354
Registered in: 8/11/2004
Location: GENOVA
Age: 63
Gender: Male
Guardiano del faro

Sante Gaiardoni
Ho letto l'articolo,mi complimento con Tidus e con Gitano.
Ho notato che nella discografia a 45 giri mancano i 2 pezzi piu' famosi"Pelle di luna"e "Tamure'"

[Modificato da clopat 19/02/2006 8.31]

[Modificato da clopat 19/02/2006 8.32]



"Aspettero'ancora qualche anno per sentirmi dire:sei grande!"
2/19/2006 11:47 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Re:

Scritto da: clopat 19/02/2006 8.30
Ho letto l'articolo,mi complimento con Tidus e con Gitano.
Ho notato che nella discografia a 45 giri mancano i 2 pezzi piu' famosi"Pelle di luna"e "Tamure'"

[Modificato da clopat 19/02/2006 8.31]

[Modificato da clopat 19/02/2006 8.32]




L'ho notato anch'io. Ho pubblicato quanto ha indicato Gitano. Dimenticanza o non esistono proprio? [SM=x520499]


--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
2/19/2006 10:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 869
Registered in: 10/3/2004
Gender: Male
Naufrago
Nanu nanu
Re: Re:

Scritto da: Tidus forever 19/02/2006 11.47


L'ho notato anch'io. Ho pubblicato quanto ha indicato Gitano. Dimenticanza o non esistono proprio? [SM=x520499]



Esistono.
2/19/2006 10:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 869
Registered in: 10/3/2004
Gender: Male
Naufrago
Nanu nanu
Ho letto con attenzione l’articolo su Gitano e faccio tanti complimenti, sia a Gitano stesso che a quanti hanno elaborato la pagina. Non ho letto il libro, l’ho già scritto nel topic, ma ancor più di ieri concordo sul fatto che esso possa essere altamente istruttivo per tutti i giovani (e veramente non sono pochi) che vogliano cimentarsi “professionalmente” con la musica leggera.
D’altra parte l’intera storia del Gitano, come anche quella di altri cantanti chiamiamoli “sfortunati” come tanto per fare un esempio Ivano Calcagno, sta a dimostrare che il massimo possibile che può essere rappresentato dai cinque minuti di un’esibizione sanremese nella categoria “Nuove Proposte” rimane stretto a uno che si senta veramente un artista. Una cosa che mi pare non sia stata scritta è che Fusco ha partecipato, come il sunnominato Calcagno, a una recente edizione dell’annuale rassegna dei cantautori che si tiene a Recanati. Segno che “Pelle di luna” e “Tamuré” hanno rappresentato soltanto un passaggio, una stazione (per quanto importante possa essere), in una vicenda artistica ben più complessa e articolata.
E’ probabile che ci sia un errore allorché si parla di “Montella”. Non so di alcun Montella nel mondo della discografia, ma ho memoria di un Michele Mondella (coartefice delle fortune della miglior canzone d’autore italiana anni settanta, Venditti e De Gregori inclusi).
Poi trovo meraviglioso il giudizio sul culo della Bertè, che intorno al 1988 doveva essere veramente appetibile. Peccato che oggi Loredana io la veda così malridotta, con quei ciuffi bianchi in mezzo alla scompigliata cofana nero-corvina, così assimilabile al modello della donna di mezza età che anima le periferie di Bagnara Calabra e quotidianamente trasborda verso il mercato della vicina Reggio con le ceste ricolme di lupini e altri generi alimentari. Se a Sanremo ci fosse ancora Pippo Baudo, la cosa è oltremodo triste, quest’anno la Bertè avrebbe fatto ancora Sanremo…
2/20/2006 8:15 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 2,354
Registered in: 8/11/2004
Location: GENOVA
Age: 63
Gender: Male
Guardiano del faro

Sante Gaiardoni
Re:

Scritto da: domiix 19/02/2006 22.50
Ho letto con attenzione l’articolo su Gitano e faccio tanti complimenti, sia a Gitano stesso che a quanti hanno elaborato la pagina. Non ho letto il libro, l’ho già scritto nel topic, ma ancor più di ieri concordo sul fatto che esso possa essere altamente istruttivo per tutti i giovani (e veramente non sono pochi) che vogliano cimentarsi “professionalmente” con la musica leggera.
D’altra parte l’intera storia del Gitano, come anche quella di altri cantanti chiamiamoli “sfortunati” come tanto per fare un esempio Ivano Calcagno, sta a dimostrare che il massimo possibile che può essere rappresentato dai cinque minuti di un’esibizione sanremese nella categoria “Nuove Proposte” rimane stretto a uno che si senta veramente un artista. Una cosa che mi pare non sia stata scritta è che Fusco ha partecipato, come il sunnominato Calcagno, a una recente edizione dell’annuale rassegna dei cantautori che si tiene a Recanati. Segno che “Pelle di luna” e “Tamuré” hanno rappresentato soltanto un passaggio, una stazione (per quanto importante possa essere), in una vicenda artistica ben più complessa e articolata.
E’ probabile che ci sia un errore allorché si parla di “Montella”. Non so di alcun Montella nel mondo della discografia, ma ho memoria di un Michele Mondella (coartefice delle fortune della miglior canzone d’autore italiana anni settanta, Venditti e De Gregori inclusi).
Poi trovo meraviglioso il giudizio sul culo della Bertè, che intorno al 1988 doveva essere veramente appetibile. Peccato che oggi Loredana io la veda così malridotta, con quei ciuffi bianchi in mezzo alla scompigliata cofana nero-corvina, così assimilabile al modello della donna di mezza età che anima le periferie di Bagnara Calabra e quotidianamente trasborda verso il mercato della vicina Reggio con le ceste ricolme di lupini e altri generi alimentari. Se a Sanremo ci fosse ancora Pippo Baudo, la cosa è oltremodo triste, quest’anno la Bertè avrebbe fatto ancora Sanremo…



Probabilmente hai ragione ,del resto nel libro si parla della Bmg,quindi dovrebbe essere proprio Michele Mondella


"Aspettero'ancora qualche anno per sentirmi dire:sei grande!"
2/20/2006 12:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Notizie da Gitano
Ciao Tidus

Hai fatto davvero un buon lavoro, ti ringrazio di cuore…dovrei avere tanti promoter come voi per farmi ritornare al successo, in fondo non è che sono un cadavere di cantante della preistoria, il mio buon momento è stato soltanto di “ieri”.

Il successo si costruisce con gli investimenti, ma la promozione fatta da brava e tanta gente pure fa la sua parte

GRAZIE PER LA VOSTRA PROMOZIONE

Il vostro amico

Gitano

[SM=x520499]


--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
2/20/2006 1:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Re:

Scritto da: domiix 19/02/2006 22.50
Ho letto con attenzione l’articolo su Gitano e faccio tanti complimenti, sia a Gitano stesso che a quanti hanno elaborato la pagina. Non ho letto il libro, l’ho già scritto nel topic, ma ancor più di ieri concordo sul fatto che esso possa essere altamente istruttivo per tutti i giovani (e veramente non sono pochi) che vogliano cimentarsi “professionalmente” con la musica leggera.
D’altra parte l’intera storia del Gitano, come anche quella di altri cantanti chiamiamoli “sfortunati” come tanto per fare un esempio Ivano Calcagno, sta a dimostrare che il massimo possibile che può essere rappresentato dai cinque minuti di un’esibizione sanremese nella categoria “Nuove Proposte” rimane stretto a uno che si senta veramente un artista. Una cosa che mi pare non sia stata scritta è che Fusco ha partecipato, come il sunnominato Calcagno, a una recente edizione dell’annuale rassegna dei cantautori che si tiene a Recanati. Segno che “Pelle di luna” e “Tamuré” hanno rappresentato soltanto un passaggio, una stazione (per quanto importante possa essere), in una vicenda artistica ben più complessa e articolata.
E’ probabile che ci sia un errore allorché si parla di “Montella”. Non so di alcun Montella nel mondo della discografia, ma ho memoria di un Michele Mondella (coartefice delle fortune della miglior canzone d’autore italiana anni settanta, Venditti e De Gregori inclusi).
Poi trovo meraviglioso il giudizio sul culo della Bertè, che intorno al 1988 doveva essere veramente appetibile. Peccato che oggi Loredana io la veda così malridotta, con quei ciuffi bianchi in mezzo alla scompigliata cofana nero-corvina, così assimilabile al modello della donna di mezza età che anima le periferie di Bagnara Calabra e quotidianamente trasborda verso il mercato della vicina Reggio con le ceste ricolme di lupini e altri generi alimentari. Se a Sanremo ci fosse ancora Pippo Baudo, la cosa è oltremodo triste, quest’anno la Bertè avrebbe fatto ancora Sanremo…



E-mail arrivata da Gitano:

Caro Domix

Grazie per i complimenti

Un Michele Mondella (T) esiste e nel 1989 faceva parte della BMG Ariola di via Tiburtina, l’addetto alle vendite era un certo Coppola.

Conosco Ivano Calcagno che a me piaceva (credo che abbiamo fatto qualche preselezione insieme di qualche Sanremo, quando si presentarono per la prima volta la Turci, Nava,Mietta e Antonacci sbattuto fuori con un pezzo di Ron).

E’ vero tre anni fa sono arrivato in semifinale al premio Recanati con il mio vero nome Antonio Fusco, feci le audizioni dal vivo con pezzo in Napoletano dal titolo

“I vecchi co e creature”, uno dei testi più belli che ho scritto.

Le audizioni andarono benissimo, portai il mio gruppo che mi accompagna sulle piazze, dopo l’esibizione fui sottoposto ad un sacco di domande e la discussione durò quasi mezz’ora, diedi penso una bella impressione, però mi accorgevo mentre rispondevo che ad un signore Nanni Pieri (ex cantante e organizzatore del festival), piacevo ma forse c’èra un “però”, questo signore mi telefonò qualche giorno dopo dispiacendosi per me di non essere stato scelto tra gli otto finalisti ma “le posso assicurare che siamo stati fino all’ultimo a discutere sul suo nome per portarlo tra i finalisti”. Risposte scontatissime, io invece gli feci notare che anche il premio Recanati (nato per combattere le immondizie musicali e nato con una bellissima immagine) scende a compromessi con le multi nazionali e sono le case discografiche che mandano i loro artisti gia sottocontratto, quindi anche loro come tutti i concorsi che si rispettano illudono i ragazzi facendogli capire una cosa per un'altra, tutti quelli che hanno partecipato (con dimostrazione) avevano contratti o contatti con case discografiche: Il signor Fausto Mesolella anima degli Avion Travel e mio amico di Caserta prima che andasse a Recanati gia mi parlava di un contratto avuto con la Sugar.

Non c’è trasparenza nel mondo della musica leggera e forse cosi deve essere, poiché è tutto un business e se non fosse business non ci sarebbero le produzioni, ma allora perché poi alcuni propagandano cose che sono l’esatto contrario?

Quando il sig Nanni Pieri si accorse per telefono che conoscevo bene il nostro magico mondo della musica leggera mi rispose che mi conosceva abbastanza bene e che sull’autogril dell’autostrada aveva comprato e letto il mio libro.

Quindi a quel punto mi fece capire che non ero entrato negli otto finalisti (io lo avevo gia capito, e mi volevo convincere di non capirlo per questo mi presentai come Antonio Fusco) perché non avevo una casa discografica alle spalle che mi spingesse e che Gitano era forse una minestra riscaldata.

E quel testo cosi bello della mia canzone presentata dove era finito?

E l’arte?

Si va a farsi sfottere.

Caro Domix quando parlo ti posso assicurare che sono documentato e mi fa tanto piacere far sapere le ipocrisie del nostro mondo dello spettacolo…sul libro ho parlato a volte male anche di me quando è stato necessario farlo, però ti dico che un cantante di concerti da piazza ha qualcosa dentro che uno costruito a tavolino senza sapere cosa sia la gavetta, non ha.

Mi sa che sto raccontando tutto il libro...

Ciao Domix


[SM=x520499]


--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
2/20/2006 1:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Sono arrivato quasi alla fine del libro. Volevo fare i complimenti a Gitano per l'originalità, la schiettezza ed il pathos con cui ha scritto, praticamente di getto, la sua storia: difficile interrompere la lettura, tra cose serie e divertenti, ironiche e curiose.

Per quanto riguarda il CD, sono rimasto favorevolmente colpito dai brani presenti in questo ultimo lavoro: di Gitano conoscevo solo "Tamurè" (ricordo molto bene la sua esibizione sanremese) e, con l'onestà di sempre, ricordo anche che in questa sede la stroncai bonariamente [SM=x520505] Questione di gusti. Ma mi piacciono moltissimo molte delle canzoni contenute nel CD, al punto da riascoltarle continuamente in macchina quando mi reco al lavoro. Un artista dotato di una bella voce che riesce anche a coinvolgere emotivamente, come la splendida "Mio strano amore", la suggestiva "Sabato di maggio", "Io e te", "Dimmi perchè" (ma potrei citarne molte altre). Nota particolare per "Bella saracena", davvero scatenata, cantata con pathos, con gioia, orecchiabilissima e con un azzeccatissimo arrangiamento di fisarmonica: complimenti Gitano, un'interpretazione fatta col cuore e la gioia di vivere.

[SM=x520499]


--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
2/21/2006 10:16 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 869
Registered in: 10/3/2004
Gender: Male
Naufrago
Nanu nanu
Ho inviato a Tidus una mail nella quale gli chiedo se può aiutarmi a procurarmi il libro e il disco, considerando il fatto che tutto questo gran parlarne invita alla lettura e all’ascolto.
Ci sarebbero ancora tante cose da dire a Fusco, anche perché ogni sua considerazione invita a una risposta. Intanto spero di fargli cosa gradita se gli fornisco l’elenco, magari ce l’ha già, dei finalisti al festival delle voci nuove di Castrocaro Terme nel ’75: Ediva Bartoli, Daniela Bertoli, Luisa Bucciarelli, Alberto Calì, Francesco Cardella, Claudio Carnielli, Antonio Fusco, Edda Meuti, Aldo Poli, Nicoletta Valerio, Grazia Sanvitale, Maria Vittorio. Questo elenco l’ho ricavato dalla lettura di un quotidiano dell’epoca, la “Gazzetta del Sud”, dove c’era un trafiletto che trattava dell’argomento. Non ho la classifica finale, ma so che la rassegna la vinsero Aldo Poli e Grazia Sanvitale. Nel complesso direi che può essere considerato un festival abbastanza fortunato. I due vincitori, come solitamente accadeva, andavano alla “Mostra Internazionale di Musica Leggera” di Venezia e si contendevano la “Gondola d’Argento” con altre due giovani promesse della canzone. La Sanvitale, assunto lo pseudonimo di Grazia Vitale, fece un paio di quarantacinque giri. Poli, che aveva un’immagine piuttosto simpatica e abbastanza vicina a quella di Piero Focaccia, incise una sua versione de “La notte” di Adamo e credo abbia fatto soltanto questo singolo. Qualcosina fecero anche Alberto Calì e Luisa Bucciarelli, che nel ’79 “rischiò” anche di fare Sanremo e il nome venne depennato all’ultimo minuto, mentre una certa Ediva senza cognome incise anche lei un paio di quarantacinque tra la fine degli anni settanta e l’inizio del decennio successivo.
Personalmente non ricordo se assistetti alla serata televisiva di questo festival e neanche se ci fu una “serata televisiva”, ma rammento che in quel periodo non mi perdevo facilmente eventi di questo genere. Mi è rimasto nella memoria un cantante dai capelli lunghetti, non ricordo il nome, che si esibiva suonando il pianoforte (può anche essere, è passato tanto tempo, che l’abbia visto in una precedente edizione della stessa rassegna). Comunque non era Aldo Poli, che anche lui cantava accompagnandosi al piano.
Anche per un altro motivo è stato un vero piacere poter discorrere con Gitano, personaggio che mi è particolarmente caro. Dovete sapere che a mia madre non interessa quasi per nulla la musica leggera e non ha mai apprezzato molto il fatto che i suoi figli, prima di diventare impiegati statali e comunali, perdessero tempo con la musica e i dischi. Noi invece, io e il mio fratellino, gli abbiamo riempito la casa di dischi e strumenti musicali fino a saturare spazi che a chiamarli ampi significherebbe restringerli. Però ogni tanto, diciamo una volta ogni dieci anni, c’è stata qualche canzone che l’ha colpita. E’ capitato con “Legata a un granello di sabbia” di Fidenco e con “Baci (Things)” di Remo Germani. Più recentemente con qualche brano di Mimmo Locasciulli e infine proprio con “Pelle di Luna”…
Io non ho ascoltato le sue ultime canzoni, quindi non so se sono nel giusto o sto prendendo una cantonata, ma questo Gitano a metà strada fra musica e letteratura forse può ricordare un po’ Endrigo. Non solo perché il grande cantautore istriano si è congedato dal pubblico con un romanzo, è probabile che negli ultimi tempi gli risultasse più facile scrivere un libro che non allestire un album di canzoni, ma anche perché so che nei suoi spettacoli il “tristissimo” Endrigo era invece molto divertente. Raccontava barzellette e giocava molto con la sua “tristissima” immagine. Proprio nel corso di un suo recital ebbe a dire che, mi pare proprio in occasione di una “Mostra” di Venezia, si era presentato in scena indossando abiti piuttosto giovanili ed eccentrici. Ebbene il giorno dopo, nella pagina in cui si discorreva della rassegna, parlando di lui il giornalista scriveva “…il solito Endrigo vestito come un impiegato del catasto…”.
Dicevamo che l’intervento di Gitano, così ricco di considerazioni e nominativi, merita risposte e approfondimenti. Anche a me per tre anni di fila è capitato di partecipare al festival dei cantautori di Recanati, quattro volte è capitato a mio fratello, tutti provini fatti artigianalmente per voce e chitarra a casa nostra con lo stereo di casa. Né io né mio fratello, sottolineo, siamo stati mai legati a una casa discografica. In tutte le occasioni, sia io che mio fratello, abbiamo ricevuto una letterina nella quale ci si ringraziava per la partecipazione e ci si facevano tanti complimenti. Il giudizio, così era scritto, non equivale a una bocciatura. E poi c’era tutta una serie di voci, fra le quali ricordo “controllo delle tecniche”, cui corrispondeva la serie dei voti. Praticamente, udite udite, il grande cantautore non dipende dall’ispirazione e dall’originalità del dire bensì dal “controllo delle tecniche”… Il mio giudizio su “Musicultura” e il festival di Recanati, per partecipare al quale è richiesta una tassa d’iscrizione che mi par di ricordare allora fosse di centomila lire, non può essere diverso da quello di Fusco.
“Nanni Pieri” in realtà non esiste. Esiste un cantautore pisano che si chiama Enzo Nannipieri, il quale passa alla storia unicamente come vincitore di una delle prime edizioni della rassegna di Recanati. Il suo pezzo l’ho ascoltato, non era neanche tanto malvagio, ma ad esso è seguito solo uno sconosciutissimo album e a quel punto la vena dev’essersi improvvisamente inaridita. Un anno il festival di Recanati lo vinse una certa Daniela Colace, che aveva fatto la corista per Fabrizio De Andrè ed era già legata alla BMG/Ariola. Poi fece Sanremo, la eliminarono e non si sentì più parlare di lei. Ha ragione Gitano quando dice che non vi è rispetto per l’arte e che dietro ogni manifestazione, Recanati compresa, ci sono business e raccomandazioni.
E che dire del “Premio Tenco”? Intanto potrebbe chiamarsi “Premio Conte”, tante sono le volte che l’avvocato se l’è portato a casa!!! Secondo me una rassegna del genere aveva ragione di esistere ai tempi in cui è stata creata, diciamo verso il 1974/75, quando i cantautori erano veramente un fatto di elite, vendevano pochi dischi e meritavano una promozione più capillare. Ma, adesso che i Vecchioni e i Guccini sono miliardari e hanno dato ampiamente fondo alle ultime risorse delle rispettive vene creative, che senso si potrebbe dare a queste performance se non quello dell’annuale celebrazione di un mito ormai eroso dal tempo, della rimpatriata degli anziani e danarosi soci di un club che fingono di avere le medesime cose da dire che un tempo avevano… Insomma, caro Gitano, hai ragione a essere inkazzato e anch’io sono inkazzato come te…
N.B. Non so se sia la stessa persona, ma anche negli anni sessanta/settanta nella discografia c’è stato un certo Coppola. Questo lavorava alla “Ariston” e mi pare ne parlasse, in un libro sul beat italiano, un componente del gruppo dei “Ragazzi del Sole”. Siccome questo Coppola era iscritto alla SIAE, la sua funzione era quella di firmare i pezzi che non potevano essere firmati dai veri autori.
2/21/2006 1:03 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Re:

Scritto da: domiix 21/02/2006 10.16
Ho inviato a Tidus una mail nella quale gli chiedo se può aiutarmi a procurarmi il libro e il disco...



Puoi richiederli a info@gitano.it, e-mail con la quale ha mandato sue notizie a VS.
Il suo sito è www.gitano.it

Ho aggiornato l'articolo con i succitati dati.

[SM=x520499]

[Modificato da Tidus forever 21/02/2006 13.23]



--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
2/21/2006 2:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
In sintesi: uno NORMALE, che ha una canzone NORMALE e che vuole fare una carriera NORMALE, cosa deve fare per emergere?
[SM=x520486]
2/21/2006 10:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Re:

Scritto da: domiix 21/02/2006 10.16

“Nanni Pieri” in realtà non esiste. Esiste un cantautore pisano che si chiama Enzo Nannipieri, il quale passa alla storia unicamente come vincitore di una delle prime edizioni della rassegna di Recanati.



Risposta di Gitano:

Caro Domix forse stiamo parlando della stessa persona: Nanni Pieri è uno di quelli “emancipati musicali” che seleziona.

Ho letto la tua risposta ed è bellissima, si vede che sei un cultore, sai molte cose, intanto ti dico che mi hai fatto emozionare con i partecipanti di quel festival di Castrocaro, se puoi mandami una fotocopia del giornale dove hai trovato l’articolo.

La finale la registrammo il 13 settembre e fu mandata in onda il 16…quanti brividi…quanti ricordi…quella mia bella, povera e dolce madre a guardarmi davanti al televisore in bianco e nero di una zia, noi non ancora lo avevamo il televisore.

Grazie Domenico


[SM=x520499]



--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
2/21/2006 10:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Re:

Scritto da: Petgirl 21/02/2006 14.54
In sintesi: uno NORMALE, che ha una canzone NORMALE e che vuole fare una carriera NORMALE, cosa deve fare per emergere?
[SM=x520486]



Risposta di Gitano:

Carissima Petgri per fare una canzone normale e per una carriera normale e per emergere esistono oggi le autoproduzioni, promozioni, pianificazioni, strategie di lancio, il tutto si chiama programmazione forzata…cioè a pagamento…chiedi quanto costa un passaggio di un pezzo a Radio Dimensione Suono o a Radio Italia.

Se i dee jai devono passare un pezzo di De Gregori lo fanno gratuitamente, ma se devono passare quello di Gitano o uno come Gitano chiedono soldi alle case discografiche per una programmazione minimo di due mesi. Renzo Arbore ha sempre parlato della paiola, cioè la bustarèlla ai dee jai che è sempre esistita.

Il pezzo anche se brutto diventa bello a furia di essere programmato.

Un esempio di programmazione forzata è stato Gigi D’Alessio, ma sai quanto guadagna un cantante neomelodico di quartiere a Napoli?

Ci vogliono tre tournéé di un cantante cosiddetto “italiano”, D’alessio era capace di fare anche 12 “Volanti” al giorno (matrimonio, cresima, battezzo) all’epoca ogni impegno era di tre milioni, moltiplica per dodici.

Io ne ho fatti per un paio d’anni, c’èra un cantante che usciva dopo l’antipasto, un altro dopo il primo, un altro dopo il pesce…mamma santa!

Nessuna casa discografica multinazionale voleva sentir parlare di D’Alessio, allora cosa fece? Una società con il sig Geppino Afeltra di Salerno e altri due e andarono con un master pronto ed anche altre cose pronte e si fecero una bella autoproduzione?

Brutte o non brutte le canzoni, si sentivano su tutte le radio (a pagamento), adesso sono le case che rincorrono Gigi, e lui che stabilisce le percentuali e fa tutto anche le collaborazioni con Mogol perché è l’unico insieme ad altri poco che riesce a vendere milioni di copie…

Ricordando le mie trecentomila copie vendute con i miei due Sanremo, adesso, oggi, mi basta quella che compri tu…semplici sorrisi dalla riserva!!!

Almeno questo mi resta…nei miei umili concerti che ancora oggi faccio, sul palco immagino di essere Vasco e mi va bene, perché do senso a ciò che faccio, parlare con voi di vicolo è molto bello perché scopro sensibilità, anche se non è necessario piacere a tutti, l’importante è l’interesse che mostrate per l’arte in genere

Grazie Petgri

Gitano con affetto


[SM=x520499]


--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
2/22/2006 8:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Mi piacerebbe sentire il parere di Gitano riguardo "Music farm":

1) cosa ne pensi?
1) ci andresti?
2) come funziona la cosa? Circolo chiuso anche lì o veramente, se ti interessasse, avresti la possibilità di essere selezionato?

[SM=x520499]


--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
2/23/2006 8:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,705
Registered in: 8/8/2004
Location: VICENZA
Age: 58
Gender: Male
Guardiano del faro

Mavaffffffff!!
Re:

Scritto da: Tidus forever 22/02/2006 20.48
Mi piacerebbe sentire il parere di Gitano riguardo "Music farm":

1) cosa ne pensi?
1) ci andresti?
2) come funziona la cosa? Circolo chiuso anche lì o veramente, se ti interessasse, avresti la possibilità di essere selezionato?

[SM=x520499]



E' arrivata sempre via e-mail la risposta di Gitano:

Ciao Tidus,

proprio adesso sto tornando da lavoro e sono stanchissimo, ho letto la tua domanda che mi facevi su Music Farm, sabato ti darò la risposta su cosa ne penso, ti anticipo che faccio anche i nomi dei cosiddetti produttori televisivi e su ciò che mi era stato proposto qualche anno fa a proposito, poi ti parlo dell’Isola dei famosi e di tutti i Realty.

Quando ne parlo, siccome sono consapevole di ciò che dico allora vorrei che le mie opinioni si confrontassero con coloro che pensano il contrario per convenienza…comunque ti anticipo che oggi “l’apparire a tutti i costi” che snatura l’arte e oscura i veri artisti si fa forte delle “autoproduzioni” di cui ho parlato quando ho risposto a Petitgirl.

Comunque vorrei andarci a Music Farm…per meriti e senza compromessi...quel grande Papà mi diceva sempre “Oi Ndò, si nun ti vidi dint’a la canciòla de trivisione, è sempe deffecele a fa serate e a ghi cantènno, pecchè cchiù ppassa lu tiempo e cchiù la gente si scorda de te”.

Avrai capito caro Tidus che è tutto Business, l’apparire in tivvù rispolvera il personaggio e i cadaveri…(io non sono un cadavere perché il mio successo è ancora fresco dietro le spalle), ma sai quanti cantanti degli anni sessanta fanno ancora serate? E alcuni di loro investono soldi su se stessi, se no altrimenti quale casa discografica può investire su di loro? I discografici oggi investono su chi vende.

Ti spiegherò dettagliatamente sabato, se hai letto attentamente il libro da “Gigi d’Alessio” in poi saprai ancora di più cos’è la discografia oggi.

Ti ringrazio comunque per i tuoi complimenti e per avere azzeccato bene i giudizi su l’inkazzautore.

Ciao Tidus

“CANCIOLA” sta per gabbia


[SM=x520499]


--------------------------------------------------
"Notte, ore 11 - Esperienza indimenticabile...luogo meraviglioso...piazza con rudere di tempio romano...chiesa rinascimentale...fontana con delfini...messaggero di pietra...musica celestiale...tenebrose presenze"
"Ricordo ancora notte indimenticabile in casa di O. Che io possa essere dannato se accetto di nuovo un suo invito"
--------------------------------------------------
New Thread
Reply
Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin | Regolamento | Privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:40 AM. : Printable | Mobile - © 2000-2021 www.freeforumzone.com